Tag

,

Fr@ ha già ben chiare le proporzioni, ahimè sa che le mia gambe sono troppo grandi e le sue piccole.

Noi siamo grandi per entrare nel suo castello-tenda, per sederci nel suo seggiolino auto, per indossare il suo cappellino.

Lei sa di essere piccola per mettersi lo smalto nelle unghie, per scendere da sola dal seggiolone, per prendere in mano il coltello.

Quando mangia a colazione il suo latte-biscotti guarda Prince e con il suo dito indice che agita nell’aria come un maestro di musica gli intima “tu sei toppogrande lattetotti, “ncesca mangia i totti mmh buoni totti sì sì”.

E’ una buongustaia apprezza anche i pancake e gli piacciono con la teja (nutella) con una manina tesa a palmo in sù e l’altra a fare il gesto di spalmare indica benissimo nel caso non l’avessimo capito cosa vuol mangiare.

Quando si sveglia è subito una litania vuoigiùvuoigiùepiego (ti prego) per dirci che vuole scendere.

E’ tosta, ha un carattere piuttosto deciso ed a volte dobbiamo alzare la voce, specie quando lei da vera scorpioncina doc incrocia le braccia e dice “abbiata” (arrabbiata) ma per contro è subito pronta a dare baci infiniti e quando viene in braccio e stringendola le dico amoreamoreamore lei si mette con la testolina nell’incavo tra la spalla e il collo con le manine mi accarezza i capelli ripetendo amoeamoe tanto bene.

Siamo troppo innamorati di lei